RA - Calcio, il Ravenna Fc vince e vola in finale scudetto

June 1, 2017

 

Ravenna Fc: L’altro grande sogno del Ravenna in questa splendida e memorabile stagione continua. I giallorossi superano un ostico Bisceglie al termine di una partita bella e difficile e volano nella finale scudetto di Serie D. Venerdì (alle ore 17), sempre a Fermo, sfideranno il Monza che nel pomeriggio ha sconfitto per 1-0 la Sicula Leonzio. Due volto sotto, Innocenti e compagni sono stati bravi a recuperare, con i gol di Broso (bomber assoluto di questa Poule, con tre centri su quattro) e di Forte, che legittima il suo titolo di cannoniere principe del Ravenna, all’ultimo respiro della gara.

Poi, ai rigori, ci pensa Venturi, parandone due agli avversari e segnando quello decisivo, al rigore numero 16 della lotteria.
La cronaca della partita Le conclusioni di Broso, rintuzzato in angolo, e di Montinaro, alto, sono l’assaggio di un primo tempo che decolla al 19’ quando Forte finalizza nell’angolino una bella azione manovrata del Ravenna ma liberandosi aiutandosi un po’ della guardia di Petta. Gol annullato. Poi Venturi al 20’ neutralizza il rasoterra dal limite di Risolo e al 23’ sul suggerimento di Montinaro, Lattanzio anticipa tutti e sblocca il risultato. I pugliesi insistono all’attacco ma poi viene fuori il Ravenna e fioccano occasioni e recriminazioni: al 32’ sul servizio di Selleri Broso anticipa di testa il portiere avversario che sulla corsa finisce addosso all’attaccante giallorosso e poi cade a terra. L’arbitro, prendendo un clamoroso abbaglio, annulla la rete. Poi al 38’ punizione di Selleri, sponda di Mandorlini, Forte in agguato a ridosso dell’area piccola calcia a rete: la traversa gli dice no. E al 44’, Selleri su punizione trova i riflessi di Testa, bravo ad allungarsi sul suo palo.
Il tiro-cross respinto da Venturi al 3’ della ripresa sembra far presagire un cambio di sceneggiatura. E’ un flash perché poi il Ravenna torna a macinare gioco e a creare occasioni: il diagonale di Forte al 4’ è troppo largo e una manciata di secondi dopo Broso da buona posizione vanifica la bella giocata Venturini-Innocenti. E al 9’ il Ravenna corona i suoi sforzi con Broso (sempre lui) che di collo pieno fulmina Testa in diagonale sfruttando il grande pallone servitogli da Innocenti e siglando lo strameritato pareggio. Il Bisceglie si scuote e nel giro di un minuto, tra il 15’ e il 16’, confeziona due ghiotte palle-gol ma sulla prima, frutto di una respinta di Venturi su tiro di Lattanzio, Partipilo si divora a porta spalancata il raddoppio, e sulla seconda Montinaro, in girata stretta, trova il portiere giallorosso sulla sua strada. Venturi, però, nulla può al 28’ sulla velenosa punizione dai 20 metri di Partipilo che incoccia sotto la traversa e forse termina in rete: fuga tutti i dubbi Raucci avventandosi sul pallone e scaraventandolo in rete per il gol del 2-1. Lo stesso Raucci poi è protagonista al  36’ del salvataggio quasi sulla linea sulla girata centrale di Graziani, entrato 5’ prima al posto di Mandorlini con il passaggio al 3-4-3. Al 41’ ancora l’inesauribile Selleri al cross per Innocenti: girata a lato di testa. E al 49’ gli sforzi del Ravenna sono premiati dal chirurgico diagonale di Forte che trafigge Testa. E ai rigori Venturi porta in finale i suoi parando le conclusioni di Posillipo e Risolo e segnando il penalty decisivo. L’idea del “doblete” e di uno scudetto della D da riportare a Ravenna dopo 60 anni si fa più suggestiva e ancora più concreta.

Il tabellino del match

Bisceglie-Ravenna 2-2 6-7 ai rig. tot. 8-9

BISCEGLIE (4-4-2): Testa; Biancola (22’ st Del Vino), Petta, Miale, Raucci; Petitti, Diop, Risolo, Montinaro (31’ st Daiello); Lattanzio, Partipilo (38’ st Posillipo). A disp.: Di Franco, Pistola, Vaccaro, Cioffi, Cerone, Moccia. All.: Ragno.
RAVENNA (4-3-1-2): Venturi; Venturini, Mandorlini (31’ st Graziani), Lelj, Rrapaj; Selleri, Derjai (15’ st Pregnolato), Forte; Luzzi (23’ st Boschetti); Innocenti, Broso. A disp.: Spurio, Giacomoni, Mingozzi, Larese, Sabba, Ambrogetti. All.: Antonioli.
ARBITRO: Colombo di Como.
RETI: 23’ pt Lattanzio, 9’ st Broso, 28’ st Raucci, 49’ st Forte.
RIGORI: Lattanzio (gol), Forte (gol), Posillipo (parato), Venturini (alto), Raucci (gol), Innocenti (gol), Petta (gol), Pregnolato (gol), Miale (gol), Broso (gol), Petitti (gol), Selleri (gol), Diop (gol), Rrapaj (gol), Risolo (parato), Venturi (gol).
NOTE: Ammoniti: Montinaro, Raucci, Selleri, Miale, Testa, Diop. Spettatori un centinaio. Angoli: 4-3. Recupero: 0’ e 5’.

Ufficio Stampa
foto Ufficio Stampa

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Periodico giornaliero sportivo - Autorizzazione del Tribunale di Forlì - Registrato al n° 3309 della Cancelleria

Editore e Caporedattore:

Simone Feroli
Direttore Responsabile:

Roberto Feroli